Home > Certificazioni > Certificazione

Pane casareccio di Genzano - IGP

Storia
Il Pane casareccio di Genzano custodisce una tradizione contadina secolare. Le casalinghe del posto impastavanno a casa questo pane fatto col lievito naturale, per poi portarlo al fornaio. Costui procedeva alla cottura delle pagnotte. La cottura a legna ad alta temperatura conferiva al pane delle caratteristiche che oggi ancora suscitano la sua fama internazionale. Questo pane contadino
cela sotto la crosta spessa un cuore umido, fragrante, che sa di grano fresco. Il sapore genuino si bonifica invecchiando.
Il comune di Genzano (RM) organizza la festa del pane casareccio ogni terza settimana di Settembre.

Definizione
Il pane casareccio di Genzano ha un sapore autentico di grano. È preparato con metodi tradizionali, partendo dal lievito naturale. Ne risulta una ottima conservazione.
Si presenta in pagnotte con delle baciature sui lati, oppure in filoni di 500g a 2,5 kg.
Questo pane si caratterizza dal contrasto tra la mollica avorio, spugnosa, alveolata e la crosta, spessa circa 3 mm, e molto scura.

Come si fa?
Composizione:
Farina 0 e 00, acqua, lievito naturale, sale alimentare, cruschello di grano
Procedimento:
Il pane di Genzano si prepara in 2 fase, con l’elaborazione di una biga.
La lievitazione in due tempi si effettua in un contenitore di legno con canovaccio di canapa.
La cottura ad alta temperatura ( 300-320°C ) crea una crosta spessa circa 3 mm e trattiene l’umidità della mollica.

Zona di produzione/Legame con l’ambiente
Limitata al Comune di Genzano (RM)

Luoghi

Roma (RM)

Offerte disponibili

Opzioni di ricerca certificazioni

Regione

Categoria

Tipologia

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti (per proporti pubblicità e servizi). Chiudendo questo banner, continuando a consultare questa pagina o continuando a navigare su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sulla pagina Informativa sui cookies.

Accetto